Fossile nautiloide

I GIOIELLI DEL TEMPO

Fossile nautiloide
Fossile 2 luglio 2004

È una conchiglia, gioiello piccolo quanto l’unghia del mio mignolo, che mi è stata “donata” zappando la terra per trapiantare le mie fragole di bosco, sui colli dell’Appennino ligure a 800 s.l.m. Bellissima la sua coda di cristallo di rocca. Ha una compagna un po’ più piccola (di cui non ho foto) che sul fianco ha disegnato uno stupendo frattale.
Ho fatto ricerche per cercare di classificarla ma non è facile.
Noto che non ha più tracce di calcio ma è totalmente marmorizzata, per cui molto più antica delle conchiglie fossili incastonate nei sassi che tanto mi affascinavano da bambina e che conservano ancora il guscio calcareo. Questa è ormai solo una forma riempita e solidificata di quello che fu l’animale, anzi, la sua casa, che le parti molli non fossilizzano.

Noto che le sue spire sono separate e da quello che ho capito le spirali si sono incollate solo in tempi successivi, per cui dovrebbe essere arcaica. Non ha increspature e da quello che ho letto dovrebbe essere un nautiloide, quindi un animale marino e diverso dalle ammoniti che sono molto increspate.
Vorrei tanto sapere la sua età, quale era il mare che abitava e in quale era, quali erano i vegetali del suo ambiente, il clima in cui viveva e di cosa si nutriva.
Com’erano disposti i continenti? Come era la Terra che l’ha vista nascere?

Tiade 26 novembre 20017

WooCommerce

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

4 × tre =