Copertina Mattutini

Il libro nuovo

Copertina Mattutini
A causa della truffaldineria non dimestichezza con la correttezza le leggi sulla stampa e la disciplina sul Diritto d’Autore di chi era incaricato della stampa, la pubblicazione cartacea subirà un ritardo.  Sarà mia cura avvertire chi l’ha prenotato non appena riuscirò a trovare una tipografia che intenda fare ciò per cui si propone senza tentare sotterfugi contabili.
Con l’occasione, appena avrò cinque minuti liberi, scriverò un testo a beneficio di coloro che intendono auto pubblicarsi con le informazioni di legge corrette.

E questo per oggi è l’ultimo articolo, anche perché son stufa di litigare col server.

L’immagine è un’anteprima della copertina del libro e se devo esser sincera è la mia prima copertina in assoluto. Alle critiche stabilire se sarà anche l’ultima. Ho cercato di seguire i consigli di Daniele Imperi, a cui va il mio ringraziamento, nel suo utilissimo blog “Penna Blu” dove pone la domanda “Perché non avete intenzione di fare tutto da voi, vero?”. La mia risposta è sì, gioco forza, sperando di aver fatto qualcosa di meglio degli orrori da lui segnalati, in caso contrario spero non me ne voglia.
Un ringraziamento anche a Barbara Businaro che, insieme agli ospiti del suo blog “Webnauta” , mi hanno dato le dritte giuste per non impazzire del tutto ché la cosa più complicata è stata riuscire a infilare nel testo i numeri di pagina ad hoc. Mi consola il fatto che il web è pieno di richieste di aiuto in tal senso.
Insieme alla copertina spero gradiate un piccolo estratto e il testo della “quarta”.
Per quanto riguarda l’acquisto devo ancora capire come funzionano sia il carrello che i versamenti per la stamperia. Non c’è niente da fare, sono imbranata per le cose che riescono ai più, in compenso me la cavo in cose che i più spaventerebbero.
So che non farò in tempo a sistemare il carrello e gli estremi per i pagamenti per Natale, meno che mai a spedire per tempo, anche se non ho l’illusione di vendere alcunché, occasione persa, ma almeno mi levo la soddisfazione di mostrare le mie fatiche sperando siano apprezzate.

Che dite, me lo merito un caffè caldo?
Alla prossima.

Tiade


Mattutini e polvere da sparo – Massimo Visconti – pg. 160 – € 13.00

È al mattino presto, quando il creipuscolo appena rivela la luce, o quando ancora il buio avvolge il silenzio, che pensieri e ricordi affiorano pervasi di malinconia scherzosa.
     Presente e passato si mescolano, ma l’animo paventa il futuro. Grillo parlante e unica confidente, la gatta Carabina.
     Il tempo è scandito dalle stagioni e “l’orologio di Dio” è il cachi selvatico che troneggia nel parco del poligono di tiro.
     Nello sfogliarsi dei rimpianti, e della vita, il Leopardo conquista la sua vetta, lasciando dietro di sé orme indelebili.

Mattutini estratto - Mattutino

Mattutini estratto - Donne

WooCommerce

5 commenti su “Il libro nuovo”

  1. Fammi capire come posso fare per averlo, Tiade. È un giorno di gioia per me, quasi come lo sarà quando potrò avere questo libro tra le mani. Immagino il mio Vecchiaccio che fuma e sorride alla luna.

    1. Benvenuta Olimpia
      Al momento ti è sufficiente richiederlo tramite il modulo di contatto fornendo il recapito e quale opzione di pagamento scegli. Generalmente incasso tramite paypal. Ulteriori istruzioni via mail.
      Serena giornata.

  2. Cioè, fammi capire: hai curato l’editing (sappi che in seguito, una settimana dopo alla tua richiesta per il numero di pagine su LibreOffice, io ho litigato con Word per gli stessi problemi…me lo ricordavo più semplice ai tempi della tesi!), hai curato la copertina, e adesso ne curi anche la stampa e la distribuzione?! Altro che caffè, c’è da stappare una bottiglia con tutto questo lavorone! Complimenti!!

    1. Anche io ricordavo Word più semplice, una perfetta tipografia tascabile, me lo rigiravo a piacimento.
      Per quanto riguarda la stampa ho stoppato i giochi. Ci son cose che non tornano e a me piace farle tornare.
      La copertina deve essere rivista ma sostanzialmente quella resta, per ora, vedremo in seguito.
      Grazie infinite per i complimenti, è sta davvero un grosso lavoro.
      La bottiglia me la riservo quando avrò finito, sia questo libro che quello che ho ritirato dall’editore che mi ha datto belle soddisfazioni di critica, inaspettate e insperate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quattordici − quattro =